Sesso Fetish raccontato dagli autori. Donato e Pamela


Non sempre gli annunci letti o scritti nei siti di incontri portano ad un happy end. In questo caso però fetishannunci.com ha colto nel segno e tra i due è nato qualcosa.

La conoscenza

Donato: ho messo l’annuncio perché da tempo mi sentivo solo e avevo bisogno di trovare una donna che avesse i miei stessi difficili gusti sessuali. È quasi impossibile trovare una donna a cui piaccia vedermi mentre uso le sue calze per masturbarmi oppure permettermi di sdraiarmi nella doccia per farmi urinare addosso.

Pamela: quello che ha detto Donato è verissimo, infatti è un segreto che non racconto neppure alle mie amiche, so che non capirebbero. Ho risposto subito al suo annuncio perché adoro queste cose e di solito agli uomini piace solo il rapporto tradizionale ma a me poi alla fine annoia.

Donato: Per me è la stessa cosa, mia moglie mi ha lasciato per le mie richieste, la goccia che ci ha fatto naufragare fu quando mi trovò a darmi il piacere coi suoi stivali. Quando Pamela ha risposto subito ho pensato ad una presa in giro. Invece mi ha stupito sapere che fosse anche un po’ mistress. La prima volta che ci siamo visti a casa mia già c’era intesa. Ho iniziato a spogliarla annusandole le calze e gli slip. Ero già eccitatissimo. Poi lei mi ha preso la testa e mi ha fatto leccare i piedi che belle le sue caviglie. Mentre le succhiavo un alluce mi sono spogliato perché la mia asta spingeva e mi faceva male. Le ho chiesto il permesso di usare i suoi piedi per darmi il piacere ed è stato meraviglioso.

Pamela: hai ragione è sto meraviglioso, poi io ero già calda a vederti annusare i miei slip, il succhiarmi l’alluce ha dato il colpo definitivo. La sentivo pulsare, poi quando hai usato i miei piedi e ho sentito il tuo seme scorrere sulle mie piante accidenti non ce l’ho fatta più ed ho sentito il bisogno di farmela succhiare e leccare. Cavolo l’orgasmo più bello degli ultimi 10 anni.

Donato: davvero, è stato fantastico. Da quel momento abbiamo deciso di incontrarci di nuovo e già mi sentivo suo. Basta guardarla che ti viene voglia. vedere come muove i piedi, immaginarla mentre si spoglia. Sono stato fortunato ad incontrarla sa come eccitarmi e comandarmi. e se non faccio bene mi morde, come testimonia questo livido (ride)

Pamela: anche io voglio rivederlo mette tanta passione e dedizione in quello che fa. Ho trovato l’uomo giusto.

La seconda volta

Donato: ci siamo incontrati al bar e ci siamo presi un caffè. Eravamo di fronte e non per caso. Pam con destrezza e sensualità è riuscita a sfilarsi gli slip mostrandomela (aveva una mini davvero mini) e me li ha passati da sotto il tavolo. Mi sono eccitato e lei lo ha visto. Ha allungato la gamba strusciando il piede sul mio membro attraverso i jeans. Al solo pensiero che sarebbero potuti essere pelle a pelle ho iniziato a godere al punto da venire nei boxer. Poi mi ha chiesto di seguirla in bagno e lì gliel’ho leccata restituendole il favore.

Pamela: Adoro queste cose a rischio. La tovaglia era abbastanza lunga per coprire ma sarebbe bastato uno spiffero d’aria per farci scoprire. Sentirlo venire così per me mi ha eccitata e io quando ho voglia lo devo fare ovunque mi trovi. Inumidire i miei piedi col suo seme mi appaga perché accontenta il mio senso del comando. Poi quando la lecca deve inginocchiarsi quindi doppia gioia per me.

La conferma della terza volta

Donato: ci siamo incontrati ancora. questa volta ho avuto il coraggio di aprirmi e chiederle quello che a mia moglie non piaceva affatto. Stare sotto di lei mentre faceva la doccia ed urinarmi addosso Pamela non si è scomposta anzi mi ha trascinato in bagno dicendomi di spogliarla, baciare le sue scarpe ed i suoi piedi poi di svestirmi anche io. Mi ha fatto sdraiare sotto di lei ed ha aperto il suo rubinetto. Mentre lo faceva con un piede massaggiava la mia asta e mi ha fatto venire quasi subito. Poi mi ha permesso di farla godere così sotto la doccia sedendosi sul mio viso.

Pamela: A dire il vero pure io ero titubante a chiederlo ma fortunatamente mi hai preceduto. Vedo la cosa come un atto di dedizione e mi sento una regina quando ti inchini o sottometti. Mi piace il tuo adorare anche quello che indosso, sono affascinata da questo senso di comando e al contempo eccitata. Ammetto che con te godo sempre e tantissimo.

Happy end

Pamela e Donato si vedono ancora e sono stati fortunati ad incontrarsi su fetishannunci.com. Questa è la dimostrazione che i siti seri esistono basta saperli scegliere bene e lasciarsi guidare dall’istinto. Poi hanno capito che chi si iscrive è come loro e non bisogna avere timori a chiedere all’altro cose che un non feticista non farebbe. Se cerchi persone come loro non aspettare ad iscriverti.

About